ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

18 gennaio 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 12:26 GMT+1



13 dicembre 2018

Record per il mese di novembre delle merci imbarcate sulle navi che hanno attraversato il canale di Suez dirette a sud

Le merci imbarcate nei porti del Mediterraneo settentrionale hanno registrato un calo del -11,8% e quelle destinate agli stessi porti sono diminuite del -16,6%

Lo scorso mese nel canale di Suez sono transitate complessivamente 1.528 navi, con una flessione del -0,4% sul novembre 2017, per un tonnellaggio netto SCNT, che è approssimativamente pari al tonnellaggio di stazza lorda, pari ad un totale di 96,1 milioni di tonnellate (+5,6%). Le petroliere transitate sono state 411 (+0,2%) per 20,0 milioni di tonnellate SCNT (+15,1%) e le navi di altro tipo 1.116 (-0,6%) per 76,0 milioni di tonnellate SCNT (+3,3%).

Le navi che hanno attraversato il canale trasportavano 83,7 milioni di tonnellate di merci, volume che rappresenta il nuovo record storico relativamente al mese di novembre ed un incremento del +4,3% rispetto a 80,3 milioni di tonnellate nel novembre 2017 quando era stato registrato il precedente record. Il nuovo picco per il mese di novembre è stato conseguito grazie al record per questo mese delle merci imbarcate sulle navi transitate nella direzione nord-sud che sono ammontate a 48,1 milioni di tonnellate (+9,9% sul novembre 2017 quando era stato segnato il precedente picco). Le merci imbarcate sulle navi dirette a nord sono risultate pari a 35,6 milioni di tonnellate, con una flessione del -2,5% sul novembre 2017.

Anche a novembre 2018 è proseguito il marcato trend di calo del volume di merci sulle navi che hanno attraversato il canale egiziano e che sono state imbarcate nei porti del Mediterraneo settentrionale, tendenza in atto consecutivamente da 18 mesi con l'eccezione dell'agosto scorso. Lo scorso mese, infatti, nei porti dell'arco settentrionale del Mediterraneo sono state imbarcate 5,4 milioni di merci su navi che sono poi transitate nel canale di Suez, con una diminuzione del -11,8% sul novembre 2017. Inoltre è risultata accentuarsi anche la flessione del volume di carichi a bordo delle navi transitate attraverso Suez e diretti ai porti del Mediterraneo settentrionale, merci che lo scorso mese sono state pari a 6,7 milioni di tonnellate con una riduzione del -16,6% sul novembre dello scorso anno.

Nei primi undici mesi del 2018 il canale egiziano è stato attraversato da un totale di 16.637 navi per 1.04 miliardi di tonnellate SCNT, con incrementi rispettivamente del +3,8% e del +9,9% sul periodo gennaio-novembre dello scorso anno. Le petroliere sono state 4.308 (+4,9%) per 192,5 milioni di tonnellate SCNT (+13,1%) e le navi di altro tipo 12.329 (+3,5%) per 850,5 milioni di tonnellate SCNT (+9,2%).

Il volume complessivo delle merci imbarcate sulle navi che nei primi undici mesi di quest'anno hanno attraversato il canale è risultato pari a 899,5 milioni di tonnellate (+8,6%), di cui 477,7 milioni di tonnellate di carichi imbarcati sulle navi dirette a sud (+9,9%) e 421,8 milioni di tonnellate sulle navi dirette a nord (+7,2%). I carichi imbarcati nei porti del Mediterraneo settentrionale sulle navi che hanno attraversato il canale da nord a sud sono ammontati a 57,1 milioni di tonnellate (-19,4%) e i carichi imbarcati sulle navi che hanno attraversato il canale nella direzione opposta e che sono poi stati sbarcati nei porti del Mediterraneo settentrionale sono risultati pari a 90,9 milioni di tonnellate (+2,7%).

I principali volumi di carichi imbarcati su tutte le navi dirette a sud via Suez sono risultati essere i carichi containerizzati con 224,7 milioni di tonnellate (+4,5%), i cereali con 47,3 milioni di tonnellate (+7,9%), il petrolio grezzo con 42,5 milioni di tonnellate (+37,9%), i minerali e metalli con 29,4 milioni di tonnellate (+10,4%), i carburanti con 27,6 milioni di tonnellate (+5,1%), il carbone e coke con 19,0 milioni di tonnellate (+112,1%), i fertilizzanti con 13,8 milioni di tonnellate (+32,5%), la nafta con 12,6 milioni di tonnellate (+29,2%), il gas naturale liquefatto con 9,1 milioni di tonnellate (+44,5%), i prodotti in metallo con 8,5 milioni di tonnellate (+38,1%) e i prodotti chimici con 7,1 milioni di tonnellate (+6,5%).

I più consistenti volumi di carichi imbarcati sulle navi che hanno attraversato il canale dirette a nord sono risultati essere i carichi containerizzati con 224,4 milioni di tonnellate (+4,5%), il petrolio grezzo con 63,3 milioni di tonnellate (-4,1%), i gasoli con 23,9 milioni di tonnellate (+27,0%), le benzine con 20,8 milioni di tonnellate (+24,0%), il gas naturale liquefatto con 15,3 milioni di tonnellate (+2,0%), i prodotti in metallo con 14,5 milioni di tonnellate (+10,0%), i prodotti chimici con 13,4 milioni di tonnellate (+17,4%), il carbone e coke con 11,6 milioni di tonnellate (+43,2%) e gli oli vegetali con 10,3 milioni di tonnellate (+7,0%).




ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail