ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

27 giugno 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 02:14 GMT+2



18 dicembre 2018

La Zona Logistica Semplificata può costituire un'opportunità per la logistica genovese

Pitto (Spediporto): la nostra categoria è pronta a fare la sua parte insieme al mondo imprenditoriale

La Zona Logistica Semplificata di cui è prevista l'istituzione all'articolo 7 del decreto legge per la città di Genova, provvedimento che è stato varato dal governo per adottare misure urgenti per sostenere la ripresa economica del territorio del capoluogo ligure dopo il crollo del viadotto autostradale Ponte Moranti avvenuto a metà agosto, può costituire un'opportunità per la logistica genovese. Lo hanno sottolineato i rappresentanti di Spediporto nel corso del convegno odierno intitolato “Zone Logistiche Semplificate - ZLS Quali progetti e quali reali opportunità” organizzato dalla stessa associazione degli spedizionieri genovesi.

«Il testo del decreto-legge Genova - ha spiegato il presidente di Spediporto, Alessandro Pitto - offre importanti spunti di innovazione, anche nel settore della logistica. La nostra categoria è pronta a fare la sua parte insieme al mondo imprenditoriale per dotare il territorio ricompreso nella Zona Logistica Semplificata di tutti gli strumenti normativi e di servizio alla merce atti a richiamare gli investitori internazionali. È una sfida e noi siamo pronti a giocare la nostra partita».

Opportunità tutt'altro che da sottovalutare, come hanno evidenziato nei loro interventi l'avvocato fiscalista Sara Armella ed il segretario generale di FEMOZA, l'avvocato Maurizio D'Amico: contro chi dichiara che le Zone Logistiche Semplificate sono una sorta di fratello minore delle più blasonate ZES, hanno osservato che oggi, a livello mondiale, molti Paesi stanno puntando molto di più sul concetto di “burocrazia zero” piuttosto che sul tema del credito di imposta o sui benefici di natura fiscale.

«Dobbiamo - ha affermato il direttore generale di Spediporto, Giampaolo Botta - avere coraggio ed essere determinati a portare a Bruxelles la nostra visione di sistema logistico semplificato da Sud a Nord. Tutti i nostri principali competitors stanno applicando la normativa sulle ZES in via derogatoria rispetto alla normativa UE, adesso è il nostro turno. Dobbiamo vere un progetto chiaro, condiviso tra operatori, assistito da un quadro dispositivo ben scritto e sostenuto a livello politico».

Anche il direttore di Confindustria Genova, Massimo Sola, ha concordato sulla necessità di percorrere la strada di una istanza unitaria da presentare al mondo politico.

ABB Marine Solutions
Voltri-Pra Terminal Europa
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail