ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

21 marzo 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 15:20 GMT+1



19 dicembre 2018

Maersk e MSC annunciano un'ulteriore ristrutturazione dei servizi di linea Asia-Europa/Med

Confermate le toccate a Genova e Trieste. Un servizio, anziché due, a Gioia Tauro e La Spezia

Le compagnie di navigazione Maersk Line e Mediterranean Shipping Company (MSC), che sono partner nell'alleanza 2M, hanno annunciato oggi variazioni alla configurazione dei propri servizi che collegano l'Asia con l'Europa/Mediterraneo, modifiche che saranno introdotte a partire dal prossimo marzo con inizio dalla relazione westbound.

Nei dieci servizi complessivamente offerti verranno immesse ulteriori sei navi, ma la capacità di stiva settimanale messa in campo da Maersk e MSC non subirà variazioni in quanto verrà ridotta la velocità di navigazione delle portacontainer.

Maersk e MSC hanno spiegato che le nuove variazioni verranno introdotte per incrementare ulteriormente l'affidabilità delle schedule, minimizzando l'impatto di ritardi dovuti principalmente alla congestione nei porti e alle avverse condizioni meteomarine.

Rispetto alla precedente ristrutturazione di queste rotte, attuata lo scorso maggio ( del 19 marzo 2018), e relativamente agli scali in Italia dei collegamenti tra Asia e Mediterraneo, le navi delle due compagnie continueranno a toccare il porto di Genova con il servizio AE20/Dragon e il porto di Trieste (due volte) con il servizio AE12/Phoenix, mentre i porti di Gioia Tauro e La Spezia saranno serviti da una sola linea rispetto alle due precedenti, con il porto calabrese che sarà scalato dal servizio AE11/Jade e il porto ligure dal servizio AE20/Dragon.

ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail