ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

18 febbraio 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 07:51 GMT+1



28 gennaio 2019

Ok del governo sloveno all'ammodernamento del collegamento ferroviario tra il porto di Koper e i mercati interni

Approvato il progetto di costruzione di una nuova linea a binario unico per Divaccia

Venerdì il governo sloveno ha approvato la costruzione di una nuova linea ferroviaria che collegherà il porto di Koper a Divaccia, progetto indispensabile per ammodernare il collegamento ferroviario tra il porto sloveno e l'entroterra che attualmente è affidato ad una linea ferroviaria elettrificata a binario unico che è obsoleta, presenta limiti tenici e viene sovente interrotta per interventi di manutenzione e modernizzazione.

Il progetto approvato dall'esecutivo prevede che la costruzione della nuova linea, anch'essa a binario unico con possibilità di futuro potenziamento a doppio binario, venga effettuata tra il 2019 e il 2025 per essere inaugurata all'inizio del 2026. Il costo della realizzazione dell'infrastruttura ferroviaria è stimato di 1,194 miliardi di euro. Il progetto è promosso dalla 2TDK, società di proprietà dello Stato costituita nel marzo 2016.

Il progetto sarà interamente pagato dagli utenti delle infrastrutture di trasporto slovene, con risorse che proverranno da aumenti dei pedaggi autostradali, da rincari delle tariffe per l'uso delle infrastrutture ferroviarie e da aumenti delle tasse del porto di Koper. Quanto al finanziamento delle opere di costruzione, se il progetto non otterrà fondi dalle nazioni vicine, il governo sloveno finanzierà il progetto con un totale di 522 milioni di euro, di cui 122 milioni di euro raccolti tramite un aumento delle tariffe autostradali e 200 milioni provenienti dal capitale della 2TDK (oppure 400 milioni se le nazioni limitrofe non contribuiranno finanziariamente al progetto). La quota restante necessaria per coprire i costi del progetto proverrà da istituzioni finanziarie europee, che contribuiranno con 250 milioni di euro, a cui si aggiungeranno 250 milioni di euro da altre istituzioni finanziarie internazionali e dalla banca slovena per lo sviluppo e le esportazioni SID Bank e 167 milioni di euro da banche commerciali. A ciò si sommeranno sei milioni di euro generati dall'aumento delle tariffe ferroviarie.

La seconda linea ferroviaria sarà lunga 27 chilometri e avrà una capacità, inclusa l'attuale linea elettrificata, di 231 treni al giorno e 43,4 milioni di tonnellate di merci all'anno.


ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail