ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

18 febbraio 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 07:24 GMT+1



31 gennaio 2019

Hyundai Heavy Industries in trattative con la Korea Development Bank per acquisire il controllo della DSME

L'istituto bancario statale sonderà anche l'interesse della Samsung Heavy Industries

In Corea del Sud si profila una grande concentrazione nel settore delle costruzioni navali. Il gruppo Hyundai Heavy Industries (HHI) ha infatti sottoscritto un accordo temporaneo con la Korea Development Bank (KDB) per trattare l'acquisizione del 55,7% del capitale della Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering Co. (DSME) detenuto dall'istituto bancario statale.

Tuttavia la HHI non sarà l'unico interlocutore della KDB con cui condurre le trattative per il possibile passaggio di proprietà della quota di controllo della DSME. Annunciando oggi l'intesa con Hyundai Heavy Industries, l'istituto finanziario ha specificato che sonderà anche l'interesse all'acquisizione della quota da parte dell'azienda navalmeccanica sudcoreana Samsung Heavy Industries. Il presidente e amministratore delegato della Korea Development Bank, Lee Dong Gull, ha chiarito che se con la HHI è stato siglato un memorandum of understanding, ciò non significa che questa azienda godrà di privilegi o benefici relativamente alla possibile cessione del pacchetto azionario.

L'annuncio della possibile vendita della partecipazione statale nella DSME non è stata accolta con favore dai sindacati. La Korea Metal Workers' Union ha intimato di fermare la procedura unilaterale di vendita della quota, «accordo transattivo a porte chiuse - ha denunciato l'organizzazione sindacale - nel quale invece devono essere coinvolti i rappresentanti dei lavoratori e che - ha evidenziato KMWU - rischia di mettere in pericolo la sopravvivenza di oltre 250mila persone. Il sindacato ha quindi esortato la KDB a cancellare tutti i programmi di vendita e a coinvolgere il sindacato per poter eventualmente attivare successivamente trattative di vendita che tutelino gli interessi dei lavoratori e dei cittadini, pena l'avvio di decise iniziative di astensione dal lavoro.

ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail