ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

18 novembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 18:21 GMT+1



7 febbraio 2019

Sale a 22 il numero dei progetti europei portati avanti dall'AdSP del Mare Adriatico Orientale

Avviato Promares, che ha un budget di 2,8 milioni di euro

Con Promares sale a 22 il numero dei progetti europei portati avanti dall'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, con un budget complessivo di 130 milioni di euro e un finanziamento europeo di più di 32 milioni. L'ultimo avviato Promares (“Promoting maritime and multimodal freight transport in the Adriatic Sea”) ha un budget di 2,8 milioni di euro, è co-finanziato dal Programma Interreg Italia-Croazia e vede l'AdSP del Mare Adriatico Orientale quale capofila. Tramite questo progetto, i porti italiani dell'Adriatico collaboreranno con i principali porti croati per 30 mesi. Obiettivo sarà potenziare l'intermodalità attraverso l'adozione di tecnologie innovative, sviluppando una strategia transfrontaliera comune e scambiando buone pratiche con la realizzazione di concrete azioni pilota in ogni porto.

Sottolineando che «è sulle risorse umane che si giocano lo sviluppo e la competitività del porto», il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale, Zeno D'Agostino, ha ricordato che da due anni l'ente ha creato «un Ufficio interno dedicato all'ideazione e gestione di progetti finanziati dall'Unione Europea che - ha evidenziato - sta portando ottimi risultati. Si tratta di idee progettuali divenute realtà dal 2015 ad oggi e ora tutte avviate». Diversi i settori di azione: tra i più importanti quelli infrastrutturali, con finanziamenti per la Piattaforma Logistica, i cui lavori si concluderanno entro l'anno, e lo scalo ferroviario di Campo Marzio. Non mancano progetti su tematiche ambientali: un innovativo sistema legato al procurement pre-commerciale per la bonifica di aree inquinate, la progettazione dell'elettrificazione delle banchine per rendere ancora più pulito il traffico marittimo, e lo sviluppo e adozione delle nuove tecnologie per ottimizzare l'uso delle infrastrutture esistenti e aumentare così la capacità portuale. In cantiere anche progetti legati al settore culturale e alla valorizzazione del patrimonio storico dello scalo, in occasione della ricorrenza dei 300 anni di fondazione del Porto Franco.

Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail