ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

25 marzo 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 09:24 GMT+1



19 febbraio 2019

Toninelli chiede due mesi di pace sociale per sbloccare lo stato di crisi del porto di Gioia Tauro

Prospettata anche la revoca della concessione a MCT

Due mesi di pace sociale per sbloccare nel frattempo lo stato di crisi in cui versa il porto di Gioia Tauro. È quanto ha chiesto oggi il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, in occasione del vertice convocato a Roma per affrontare il problema della flessione dei traffici containerizzati attraverso lo scalo portuale calabro e le pesanti conseguenze sull'occupazione, riunione a cui non si è presentata Medcenter Container Terminal (MCT), la società del gruppo Contship Italia che gestisce il container terminal del porto.

«Il ministro Toninelli - hanno spiegato Giuliano Galluccio della Uiltrasporti nazionale e Giuseppe Rizzo della Uilltrasporti Calabria al termine dell'incontro al Mit - ci ha chiesto due mesi di pace sociale, a fronte di un impegno di investimento da parte di MSC (gruppo che possiede il 50% del capitale di MCT, ndr), che dovrebbe portare ad una movimentazione in due anni di 4,5 milioni di teu/contenitori ed anche una ipotesi di eventuale revoca della concessione, se Contship, anche oggi assente, non farà la sua parte».

«La Uiltrasporti - hanno affermato Galluccio e Rizzo - apprezza che da parte del governo il porto di Gioia Tauro sia collocato tra le questioni di carattere nazionale, così come l'intervento di difesa e tutela di questa infrastruttura strategica per la Calabria e per l'Italia, ma la situazione resta fluida e la nostra allerta è massima per la garanzia occupazionale di tutti i lavoratori e per il futuro del porto. Non permetteremo che il porto di Gioia Tauro vada in rovina».

«Verificheremo - hanno specificato Galluccio e Rizzo - quanto avanzato dal ministro Toninelli e quanto verrà realmente messo in campo e fatto concretamente. Dobbiamo vagliare se le cose dette oggi corrisponderanno al vero, visto che negli anni passati abbiamo più volte ricevuto rassicurazioni e raccolto intenzioni mai realizzate».

Galluccio e Rizzo hanno precisato inoltre che lo stato di sofferenza riguarda anche il porto di Cagliari, dove il traffico containerizzato è movimentato dalla CICT, filiale dello stesso gruppo Contship Italia che - hanno sottolineato i rappresentanti del sindacato - «dovrebbe impegnarsi a portarvi traffico».

ABB Marine Solutions
Evergreen Line

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail