ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

22 marzo 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 03:22 GMT+1



21 febbraio 2019

Grom (UTLC ERA): il 10% dei container trasportati per via marittima sulle rotte Asia-Europa potrebbe essere inviato via ferrovia

L'azienda ha presentato un indice per determinare il valore dei trasporti lungo il corridoio euroasiatico

Il 10% dei container che attualmente vengono trasportati per via marittima sulle rotte tra l'Asia-Pacifico e l'Europa potrebbe essere inviato per via ferroviaria. Lo ha sottolineato Alexey Grom, presidente di United Transport and Logistics Company - Eurasian Rail Alliance (UTLC ERA), la società che gestisce oltre il 70% del trasporto delle merci in transito su treni container di linea sulla ferrovia a scartamento di 1.520 millimetri tra la Cina e l'Europa.

Evidenziando che UTLC ERA impiega cinque giorni e mezzo per il trasporto delle merci dalla Cina all'Europa su una tratta di 5.430 chilometri, intervenendo oggi alla fiera di Transpotec Logitec di Verona, Grom ha spiegato che attualmente «la movimentazione merci su container è il segmento del mercato del trasporto ferroviario più giovane e, al tempo stesso, in più rapida crescita. Il potenziale di questo settore - ha rilevato - rimane enorme: oltre 23 milioni di teu all'anno vengono consegnati in Europa dai Paesi della regione Asia-Pacifico e in direzione opposta via mare e fino al 10% di questo volume potrebbe essere consegnato attraverso le ferrovie euroasiatiche. Il nostro obiettivo strategico è quello di raggiungere il traguardo del mezzo milione di container trasportati sulle nostre rotte entro il 2025».

Grom ha specificato che il trasporto container lungo la Nuova Via della Seta registra una forte crescita e che nel 2018 il volume delle merci consegnate tra la Cina e l'Europa è aumentato del 35% rispetto al 2017 essendo ammontato a oltre 370.000 teu. Questo dato - ha osservato - mostra come i treni merci diretti verso la Cina rappresentino un'opportunità commerciale anche per le aziende italiane.

Nell'ambito del salone Transpotec Logitec la UTLC ERA, che è una joint venture partecipata con uguali quote dalle Ferrovie Russe (RZhD), dalle Ferrovie Bielorusse e dalle Ferrovie del Kazakistan, ha presentato l'Eurasian Rail Alliance Index ERAI e il sito web www.index1520.com dedicato al progetto. L'azienda ha reso noto che il nuovo Eurasian Rail Alliance Index, analogo agli indici SCFI e WCI, è un indice complesso in grado di determinare il valore dei trasporti lungo il corridoio euroasiatico nei territori di Russia, Kazakistan e Bielorussia.

UTLC ERA ha sottolineato che l'applicazione dell'ERAI supporta le aziende italiane ed europee nel calcolo automatico del costo del trasporto merci tra la Cina e l'UE. L'indice è calcolato sulla base di diversi fattori, tra cui il livello delle tariffe merci sullo scartamento 1.520 per il trasporto di container su rotaia; il livello delle tariffe per l'utilizzo di vagoni per il trasporto di container; il costo dei servizi presso i terminal per container e il tempo e la velocità del servizio di trasporto fornito. L'ERAI è stato ideato affinché tutti i paesi del corridoio euroasiatico coinvolti negli scambi commerciali est-ovest possano beneficiarne in egual misura.

ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail