ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

25 giugno 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 14:17 GMT+2



11 giugno 2019

Nuovo accordo con RFI per incrementare il traffico ferroviario a servizio del porto di Trieste

L'obiettivo è di migliorare la connessione dello scalo portuale con l'infrastruttura ferroviaria nazionale

Oggi Maurizio Gentile, amministratore delegato e direttore generale di Rete Ferroviaria Italiana (RFI), e Zeno D'Agostino, presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, hanno siglato un accordo, che rinnova ed estende quello del 2016, il cui obiettivo è di migliorare la connessione del porto di Trieste con l'infrastruttura ferroviaria nazionale per incrementare la quota di traffico ferroviario a servizio dello scalo. L'intesa ha lo scopo di permettere di aumentare l'efficienza e l'operatività dei moli con riduzione delle manovre, dei tempi di percorrenza e l'allocazione delle stazioni quanto più possibile in prossimità delle aree di carico e scarico.

La Stazione di Trieste Campo Marzio sarà lo snodo più importante a servizio del porto. Il beneficio principale consisterà nella riduzione delle operazioni di manovra per i treni in arrivo e in partenza a cui consegue un significativo incremento della capacità produttiva dell'impianto.

Inoltre l'accordo richiama i potenziamenti già previsti da RFI sugli impianti e linee afferenti alla stazione di Campo Marzio (dorsale portuale Servola-Aquilinia) e interventi che riguardano le stazioni di Cervignano Smistamento e Villa Opicina, che - come previsto nel progetto Trihub - assieme a Trieste costituiscono un unico sistema di gestione del trasporto ferroviario delle merci provenienti dal porto.

In occasione della sottoscrizione dell'accordo è stato ricordato che il nuovo Piano Regolatore del Porto di Trieste prevede la realizzazione di importanti interventi infrastrutturali e tecnologici, tra cui un nuovo assetto nel piano d'armamento portuale che creerà una migliore connessione con i moli V, VI e VII, l'ampliamento del Punto Franco Doganale e l'eliminazione del muro di delimitazione che non consente lo sviluppo dell'area per i binari di arrivo e partenza.

L'obiettivo condiviso è quello di realizzare una fase significativa del Piano Regolatore Portuale entro il 2023.


ABB Marine Solutions
Voltri-Pra Terminal Europa
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail