ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

23 ottobre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 12:53 GMT+2



21 giugno 2019

Fit-Cisl denuncia la mancata convocazione dei sindacati all'incontro sul Porto Canale di Cagliari presso il MIT

Diamante: un'assurdità non coinvolgere i rappresentanti dei lavoratori quando si parla del futuro dei lavoratori stessi

Fit-Cisl ha denunciato la mancata convocazione dei sindacati all'incontro in programma per mercoledì prossimo presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per far fronte alla crisi al Porto Canale di Cagliari culminata con la comunicazione dell'avvio della procedura di licenziamento dei 210 lavoratori della Cagliari International Container Terminal (CICT), la società del gruppo Contship Italia che gestisce il terminal per contenitori dello scalo portuale sardo.

«Ci sembra un'assurdità - ha evidenziato il segretario nazionale della Fit-Cisl, Maurizio Diamante - non coinvolgere i rappresentanti dei lavoratori quando si parla del futuro dei lavoratori stessi. Sono a rischio 210 posti di lavoro e finora il Ministero si è voltato dall'altra parte. Dopo le nostre numerose richieste e le proteste dei lavoratori, finalmente il dicastero si attiva ma fa le cose a metà. Non capiamo che soluzioni pensa di trovare in questo modo. Per questo motivo - ha annunciato Diamente -il 26 saremo presenti insieme ai portuali cagliaritani in presidio davanti al Mit».

«Ricordiamo - ha sottolineato il rappresentante di Fit-Cisl - che non è solo il porto di Cagliari ad essere in crisi ma tutto il sistema portuale italiano, perché manca una visione di insieme, un piano di sviluppo del governo. Per questa ragione - ha ricordato - abbiamo indetto un primo sciopero nazionale lo scorso 23 maggio. Ora la vertenza dei porti confluirà in quella più grande di tutti i trasporti, che sarà presentata il 26 giugno a Roma dagli esecutivi unitari di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti, in modo da spingere verso una soluzione rapida alle numerose criticità del settore, quindi anche a quelle dei porti».

Anche il segretario regionale di Fit Cisl Sardegna, Corrado Pani, ha manifestato disappunto per la mancata convocazione: «siamo infuriati - ha dichiarato - ancora una volta il sindacato viene escluso dai tavoli ministeriali dopo le ripetute richieste inoltrate. Siamo pronti - ha aggiunto - ad attivare tutte le opportune azioni a tutela dei lavoratori e se sarà necessario portarli sotto il Ministero per una grande mobilitazione».


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail