ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 luglio 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 09:55 GMT+2



12 luglio 2019

Costa Crociere ha sottoscritto l'accordo “Genoa Blue Agreement”

Prevede che le navi utilizzino gasolio con tenore di zolfo non superiore a 0,10% prima dell'ingresso nei porti di Genova e Savona

Costa Crociere ha sottoscritto l'accordo “Genoa Blue Agreement” promosso dalle Capitanerie di Porto di Genova e di Savona che prevede l'utilizzo da parte delle navi di gasolio con tenore di zolfo non superiore a 0,10% prima dell'ingresso nei due porti liguri e non più solo durante l'ormeggio come indicato dalla normativa vigente.

«L'adesione odierna al protocollo “Genoa Blue Agreement” - ha spiegato il direttore generale di Costa Crociere, Neil Palomba - sostanzia ulteriormente il nostro impegno verso la progressiva riduzione dell'impatto ambientale delle nostre navi. Del resto, ciò che viene sancito oggi con il protocollo, è un impegno che Costa ha già intrapreso da qualche anno su base volontaria, anticipando come da consuetudine per l'azienda, le normative future. Siamo anche lieti di constatare che anche altre compagnie di navigazione e di altri settori marittimi abbiano sottoscritto insieme a noi questo impegno, che porterà ulteriori benefici alle comunità che visitiamo quotidianamente».

In occasione della sottoscrizione dell'accordo la compagnia crocieristica ha inoltre rilevato come il “Genoa Blue Agreement” abbia confermato anche l'efficacia dei sistemi di lavaggio delle emissioni. «Infatti - ha specificato Costa Crociere - le regole introdotte si considerano pienamente rispettate nel caso di utilizzo di questi sistemi, con le stesse distanze ed i tempi indicati per il cambio dei combustibili. Al momento - ha ricordato la compagnia - oltre il 70% delle navi della flotta Costa è già provvisto dei sistemi di lavaggio delle emissioni chiamati “Advanced Air Quality Systems”, che garantiscono l'eliminazione quasi totale degli ossidi di zolfo, la riduzione del 75% del particolato e un significativo abbattimento degli ossidi di azoto».

Costa Crociere prevede che nel corso di quest'anno le proprie navi porteranno complessivamente 920mila crocieristi nei due porti liguri, di cui 170mila a Genova e 750mila a Savona che attualmente è il porto principale di Costa nel mondo. Inoltre globalmente nel 2019 il gruppo Costa garantirà alla Liguria 243 scali, equivalenti a circa 1,2 milioni di passeggeri movimentati, tra cui 250mila crocieristi nel porto della Spezia.

Evergreen Line
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail