ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

21 agosto 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 07:07 GMT+2



25 luglio 2019

Nella prima metà di quest'anno Fincantieri ha registrato aumenti del +12% dei ricavi e del +34% dei nuovi ordini

Nel solo secondo trimestre il giro d'affari è stato di 1,45 miliardi di euro (+12%) e i nuovi ordinativi sono ammontati a 172 milioni (-87%)

Nella prima metà del 2019 i ricavi del gruppo navalmeccanico italiano Fincantieri sono cresciuti del +12% salendo a 2,84 miliardi di euro rispetto a 2,53 miliardi nei primi sei mesi dello scorso anno. Nel solo segmento delle costruzioni navali i ricavi sono ammontati a 2,41 miliardi di euro (+27%), di cui 1,68 miliardi nel settore delle navi da crociera (+30%) e 723 milioni in quello delle navi militari (+22%); nel segmento Offshore e navi speciali il volume d'affari è stato di 314 milioni di euro (-44%) e in quello dei Sistemi, delle componenti e dei servizi di 371 milioni di euro (+16%). L'EBITDA di gruppo è risultato pari a 215 milioni di euro (+17%), con un apporto positivo per 246 milioni dal segmento Shipbuilding (+54%) e per 39 milioni di euro da quello dei Sistemi, componenti e servizi (+15%) e con un apporto di segno negativo per -52 milioni di euro dal segmento offshore e navi speciali rispetto ad un apporto positivo per sette milioni nella prima metà del 2018. Nel primo semestre del 2019 Fincantieri ha registrato un utile operativo di 137 milioni di euro (+16%) ed un utile netto di 12 milioni di euro (-20%).

Nella prima metà di quest'anno i nuovi ordini acquisiti dal gruppo si sono attestati a 6,63 miliardi di euro (+34%), di cui 6,36 miliardi nel comparto Shipbuilding (+371% rispetto al valore degli ordini del primo semestre 2018 rettificato a seguito della ridefinizione dei settori operativi Shipbuilding e Offshore e navi speciali) e 57 milioni nel comparto Offshore e navi speciali (-93% sul risultato del primo semestre 2018 rettificato). Al 30 giugno scorso il valore del portafoglio ordini del gruppo risultava pari a 36,98 miliardi di euro (+34%), di cui 34,30 miliardi nel segmento Shipbuilding (+39%) e 1,35 miliardi nel segmento Offshore e navi speciali (-27%).

Nel solo secondo trimestre del 2019 i ricavi del gruppo hanno totalizzato 1,45 miliardi di euro, in crescita del +12% sul corrispondente periodo dello scorso anno, di cui 1,30 miliardi nel settore Shipbuilding (+33%) suddivisi in 856 milioni nel segmento delle navi da crociera (+28%) e 432 milioni in quello delle navi militari (+44%), 90 milioni di euro nel settore Offshore e navi speciali (-72%) e 201 milioni nel settore Sistemi, componenti e servizi (+31%). L'EBITDA di gruppo è stato pari a 125 milioni di euro (+33%), con un apporto positivo per 163 milioni dalla divisione Shipbuilding (+90%) e per 21 milioni da quella Sistemi, componenti e servizi (+11%) e con un apporto negativo per -50 milioni dalla divisione Offshore e navi speciali rispetto ad un apporto di segno negativo per -2 milioni nel secondo trimestre dello scorso anno.

Nel secondo trimestre di quest'anno Fincantieri ha acquisito nuovi ordini per un totale di 172 milioni di euro, con un calo del -87% sullo stesso periodo del 2018, di cui 52 milioni nel segmento Shipbuilding (-87%), 18 milioni nel segmento Offshore e navi speciali (-98%) e 181 milioni nel segmento Sistemi, componenti e servizi (-13%).


PSA Genova Pra'
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail