ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

23 agosto 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 15:11 GMT+2



13 agosto 2019

I risultati finanziari della DFDS risentono dell'incertezza sull'esito della Brexit

Il periodo aprile-giugno del 2019 è stato arch8iviato con un utile ante imposte di 486 milioni di corone danesi (-1,8%)

Nel secondo trimestre di quest'anno i ricavi del gruppo armatoriale danese DFDS sono cresciuti del +8,9% essendo ammontati a 4,24 miliardi di corone danesi (568 milioni di euro) rispetto a 3,89 miliardi di corone danesi nel periodo aprile-giugno del 2018. Il gruppo ha spiegato che l'aumento del volume d'affari è stato determinato principalmente dall'espansione dell'attività nel Mediterraneo, regione nella quale DFDS ha incrementato la propria presenza con l'acquisizione della turca U.N. Ro-Ro che è stata completata il 7 giugno 2018 ( del 7 giugno 2018) e da un rialzo dei ricavi generati dal trasporto di passeggeri. L'EBITDA si è attestato a 989 milioni di corone danesi (+4,3%). Utile operativo e utile ante imposte hanno registrato diminuzioni rispettivamente del -1,0% e del -1,8% scendendo a 541 milioni e 486 milioni di corone danesi.

DFDS ha precisato che le performance del secondo trimestre del 2019, così come quelle del trimestre precedente e come lo saranno quelle dei prossimi mesi, sono state condizionate dall'incertezza determinata dall'esito della procedura di uscita del Regno Unito dall'Unione Europea. Il gruppo danese ha precisato che nel secondo trimestre di quest'anno, nel corso del quale è stato rilevato un rallentamento della crescita europea, gli scambi tra Regno Unito - che è un mercato molto importante per il gruppo danese - ed Europa continentale sono calati a seguito del picco di scambi avvenuto nel primo trimestre del 2019 che è stato provocato dall'aumento delle scorte effettuato dagli operatori in previsione della data di attuazione della Brexit fissata inizialmente per la fine di marzo. Inoltre il gruppo ha rilevato che la seguente perdurante incertezza sull'esito della Brexit sta contribuendo a provocare un notevole rallentamento degli scambi commerciali con il Regno Unito in quanto i produttori e gli importatori ed esportatori stanno adottando un approccio di attesa in vista degli ulteriori sviluppi. Secondo DFDS, così com'è avvenuto nel primo trimestre prima della data fissata inizialmente per l'attuazione della Brexit, un nuovo ciclo di accumulo di scorte potrebbe verificarsi nei prossimi mesi di settembre e ottobre in previsione della data di fine ottobre attualmente fissata per l'esecuzione della Brexit.

Nel secondo trimestre di quest'anno la flotta di navi per il trasporto di rotabili e di passeggeri del gruppo danese ha trasportato volumi di carichi ro-ro pari ad oltre 9,7 milioni di metri lineari, con una flessione del -3,3% sullo stesso periodo del 2018. I passeggeri trasportati sono stati quasi 1,4 milioni (-1,5%).

Nell'intero primo semestre del 2019 la flotta della DFDS ha trasportato 20,3 milioni di metri lineari di rotabili, con un incremento del +3,7% sulla prima metà dello scorso anno, 2,1 milioni di passeggeri (-6,6%).

Nei primi sei mesi di quest'anno i ricavi del gruppo hanno totalizzato 8,11 miliardi di corone danesi (+9,9%). L'EBITDA è stato pari a 1,67 miliardi di corone (+32,7%), l'EBIT a 760 milioni di corone (+15,2%) e l'utile prima delle imposte a 600 milioni di corone danesi (-1,4%).




PSA Genova Pra' Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail