ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

22 novembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 08:52 GMT+1



22 ottobre 2019

ABB e Keppel Offshore & Marine collaboreranno alla realizzazione di un rimorchiatore autonomo

Il mezzo navale entrerà in servizio nel porto di Singapore alla fine del 2020

L'elvetica ABB ha siglato un contratto con l'azienda navalmeccanica Keppel Offshore & Marine di Singapore per collaborare alla realizzazione di un rimorchiatore a navigazione autonoma che si prevede entrerà in servizio nel porto di Singapore alla fine del prossimo anno. Il mezzo navale sarà lungo 32 metri e sarà il primo rimorchiatore autonomo in Asia meridionale. L'accordo prevede che il gruppo svizzero cooperi con la Deepwater Technology Group (DTG) del gruppo Keppel O&M per sviluppare la tecnologia di navigazione autonoma che sarà implementata sul nuovo rimorchiatore.

Nella fase iniziale del progetto la nuova unità navale, operata dalla Keppel Smit Towage del gruppo di Singapore e diretta da un centro di controllo a terra, porterà a termine una serie di test di navigazione in un'area dello scalo portuale asiatico. Nella seconda fase il rimorchiatore, manovrato con controllo da remoto, sarà utilizzato per effettuare attività di prevenzione delle collisioni.

«Lo scopo della nostra tecnologia - ha precisato l'amministratore delegato di ABB Marine & Ports, Juha Koskela - non è quello di rimpiazzare l'intero equipaggio, ma piuttosto di sollevare l'equipaggio dallo svolgimento di compiti che possono essere automatizzati e quindi consentire loro di operare al meglio nel corso di attività complesse». ABB ha spiegato che un rimorchiatore, in un porto molto trafficato come quello di Singapore, deve spesso compiere manovre impegnative per spingere o rimorchiare navi e a volte deve effettuare lunghe tratte di navigazione prima di arrivare nel luogo in cui deve operare, lunghi trasferimenti che, se effettuati utilizzando la tecnologia della navigazione autonoma e sotto controllo da remoto, potrebbero consentire all'equipaggio del mezzo navale di riposarsi in vista delle complicate attività che dovrà eseguire una volta arrivato a destinazione.

ABB ha specificato inoltre che questo progetto rappresenta un passo successivo verso la navigazione autonoma che segue quello compiuto con le sperimentazioni di navigazione a controllo remoto effettuate alla fine dello scorso anno con il traghetto Suomenlinna II nel porto di Helsinki ( del 4 dicembre 2018).

Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail