ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

13 novembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 15:51 GMT+1



23 ottobre 2019

Duisport, COSCO, Hupac e HTS costruiranno il più grande inland container terminal d'Europa

Diventerà operativo nel porto di Duisburg nel 2022 e si prevede movimenterà 850mila teu all'anno

Duisburger Hafen (duisport), la società che gestisce lo scalo portuale tedesco di Duisburg che è l'inland port più grande d'Europa, punta sui container più che sulle materie prime. Con lo slogan “la logistica dopo il carbone”, la società portuale ha presentato infatti un progetto che prevede la realizzazione del più grande inland container port europeo che sorgerà sulla Kohleinsel, l'isola del carbone nell'area portuale di Ruhrort in cui attualmente è concentrata la movimentazione di questa materia prima.

Il progetto per la costruzione del container terminal trimodale sarà avviato il prossimo anno e sarà realizzato da duisport assieme alla COSCO Shipping Logistics del gruppo armatoriale cinese COSCO Shipping, all'operatore intermodale elvetico Hupac e all'olandese HTS Group, società che si occupa della logistica intermodale dei container e dispone di una flotta di imbarcazioni fluviali. L'iniziativa sarà portata avanti da una joint venture partecipata al 30% da duisport, al 30% da COSCO Shipping Logistics, al 20% da Hupac e al 20% da HTS. L'investimento stimato è di circa 100 milioni di euro e, secondo le previsioni, il terminal diventerà operativo nel 2022.

La duisport ha specificato che il progetto è una risposta al drastico calo del traffico di carbone determinato dalla trasformazione in atto nel settore dell'energia e che il nuovo terminal, che sarà denominato Duisburg Gateway Terminal, sarà realizzato principalmente per gestire la rapida crescita degli scambi commerciali con la Cina diventando un primario hub europeo lungo i corridoi della Nuova Via della Seta. Duisport ha ricordato che già ora circa il30% degli scambi commerciali per via ferroviaria tra la Cina e l'Europa passano attraverso il porto di Duisburg, con 35-40 treni che ogni settimana collegano l'inland port tedesco con una dozzina di destinazioni in Cina. Secondo le previsioni, questo traffico salirà in futuro a 100 treni alla settimana e il nuovo Duisburg Gateway Terminal raggiungerà un volume di traffico containerizzato annuo pari a circa 850mila teu.

Nell'area di 240mila metri quadri destinata al nuovo container terminal, 220mila saranno utilizzati per ospitare l'area terminalistica e 20mila per magazzini. Il terminal sarà attrezzato con sei gru a portale, una stazione ferroviaria con 12 binari della lunghezza di 730 metri ciascuno, cinque aree di carico e scarico, tre banchine per le imbarcazioni fluviali e un'area di stoccaggio di 60mila metri quadri.

«Stiamo - ha spiegato l'amministratore delegato di duisport, Erich Staake - reagendo ad un mercato in evoluzione e stiamo costruendo il più grande inland container terminal d'Europa sull'isola del carbone. In tal modo stiamo consolidando la nostra posizione di leadership negli scambi commerciali con la Cina, creando posti di lavoro e rafforzando il ruolo della Renania Settentrionale-Vestfalia quale più importante sede logistica in Europa».


PSA Genova Pra'
Salerno Container Terminal
Logistics Solution
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail