ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

22 novembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 14:41 GMT+1



30 ottobre 2019

Meyer Werft consegna la nuova nave da crociera Norwegian Encore alla NCL

Bruxelles ha avviato un'indagine approfondita sulla proposta di acquisizione di Chantiers de l'Atlantique da parte di Fincantieri

Oggi il cantiere navale tedesco Meyer Werft ha consegnato alla Norwegian Cruise Line (NCL) la nuova nave da crociera Norwegian Encore di 169.245 tonnellate di stazza lorda. L'unità è lunga 325 metri, larga 41,4 metri e può ospitare 3.889 passeggeri. Ora la nave lascerà Bremerhaven per giungere a Southampton, dove verrà presentata al pubblico, per poi essere battezzata il prossimo 21 novembre a Miami.

Intanto la Commissione Europea ha avviato un'indagine approfondita per valutare la proposta di acquisizione dell'azienda navalmeccanica francese Chantiers de l'Atlantique da parte dell'italiana Fincantieri. «La domanda di navi da crociera - ha commentato Margrethe Vestager, commissaria UE alla Concorrenza - è in piena espansione in tutto il mondo. Chantiers de l'Atlantique e Fincantieri sono due leader mondiali in questo settore. Per questo motivo valuteremo attentamente se l'operazione proposta possa nuocere alla concorrenza nel settore a scapito dei milioni di europei che ogni anno scelgono di trascorrere vacanze in crociera».

Con l'indagine la Commissione intende verificare se, in un mercato già concentrato e con limitazioni di capacità come quello della costruzione di navi da crociera, l'operazione proposta possa eliminare l'importante forza concorrenziale rappresentata da Chantiers de l'Atlantique. A tal proposito la Commissione Europea ha reso noto di aver stabilito in via preliminare che non è presumibile l'emergere di nuovi costruttori qualificati in tempo utile a contrastare i probabili effetti negativi dell'operazione, che potrebbe quindi ridurre seriamente la concorrenza in questo mercato determinando un innalzamento dei prezzi, una riduzione della scelta e un freno all'innovazione. Inoltre, sempre in base ad una valutazione preliminare, Bruxelles ritiene che i grandi clienti non avrebbero potere contrattuale sufficiente a contrastare l'eventuale rischio di aumento dei prezzi derivante dall'operazione di concentrazione.

La Commissione ha ora tempo sino al 17 marzo 2020 per adottare una decisione.

Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail