ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

22 novembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 13:39 GMT+1



5 novembre 2019

Attesi fondi per quasi 45 milioni di euro nel triennio 2020-22 per i porti di Pescara e Ortona

Marsilio (Regione Abruzzo): si tratta di risorse ad oggi non coperte, ma è importante presentare questa programmazione al Ministero perché la finanzi completamente

La Regione Abruzzo ha annunciato un programma triennale di opere per il sistema portuale abruzzese, ed in particolare per i porti di Pescara ed Ortona, che prevede l'erogazione di fondi per quasi 45 milioni di euro nel periodo 2020-2022, di cui quasi 7,5 milioni nel primo anno e 36,5 milioni nel secondo, mentre è ancora da definire il budget per la terza annualità che al momento è di 450mila euro.

Presentando il programma il presidente della Regione, Marco Marsilio, ha ricordato che «nella programmazione triennale precedente i porti di Pescara e Ortona si erano visti riconoscere un finanziamento di 5 milioni 600mila euro per l'annualità 2019, 500mila euro per il 2020 mentre per il 2021 un milione e mezzo di euro, per complessivi 7 milioni 500mila euro. Una somma - ha sottolineato - pari alla prima annualità di questa nuova programmazione. Briciole - ha evidenziato Marsilio - anche rispetto a quel 10% di entrate rispetto al totale che i porti abruzzesi riescono a produrre a vantaggio dell'Autorità Portuale».

Il presidente della Regione ha rimarcato che nella programmazione 2020-2022, invece, l'Autorità Portuale, raccogliendo anche le sollecitazioni provenienti da Regione Abruzzo e dai Comuni di Pescara e Ortona, ha deciso di investire in misura nettamente maggiore sul sistema portuale abruzzese destinandogli, nella seconda annualità 2021, ben 36 milioni 450mila euro, dei quali 35 milioni a beneficio del completamento degli interventi relativi al porto di Pescara ed un milione di euro per la manutenzione della scogliera di protezione del molo nord del porto di Ortona. «Si tratta - ha precisato Marsilio - di risorse ad oggi non coperte, ma è importante presentarsi al cospetto del Ministero delle Infrastrutture con questo documento di programmazione affinché ratifichi ed accolga al più presto il programma triennale di opere pubbliche presentato dall'Autorità Portuale e le finanzi completamente. La Regione farà la sua parte per quello che le compete in termini di atti propedeutici all'ottenimento di queste risorse».

«Si tratta - ha proseguito Marsilio - di un piano che l'Autorità ha appena approvato e che segna un deciso cambio di passo nel rapporto tra l'Autorità di Sistema e la Regione. Infatti, la Regione Abruzzo per anni ha lamentato una scarsa considerazione da parte dell'Autorità di Sistema Portuale in termini di investimenti. Tanto è vero che la quasi totalità degli investimenti rivolti al sistema portuale abruzzese degli ultimi anni è derivata dall'utilizzo del Fondo Sviluppo e Coesione. Invece i porti di Pescara ed Ortona, che sono classificati di intesse strategico nazionale e quindi rientranti nella competenza dell'Autorità e del Ministero delle Infrastrutture, avrebbero dovuto beneficiare almeno di una parte di finanziamenti statali diretti».

Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail