ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

11 dicembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 18:35 GMT+1



22 novembre 2019

COSCO acquisisce una partecipazione nel terminal intermodale di Budapest dell'austriaca RCG

Il gruppo armatoriale cinese vuole potenziare i collegamenti ferroviari con i porti del Mediterraneo e del Nord Europa

Dopo più di due anni di trattative il gruppo armatoriale cinese COSCO Shipping, attraverso la filiale ferroviaria OceanRail, ha siglato un accordo con il gruppo ferroviario austriaco ÖBB per acquisire una quota di capitale della Rail Cargo Terminal - BILK (Budapest Intermodal Logistic Center), la società - attualmente di intera proprietà dell'azienda europea attraverso la filiale Rail Cargo Group (RCG) - che gestisce un terminal intermodale a Budapest che copre un'area di 223mila metri quadri ed ha una capacità di traffico annua pari a 230mila container teu.

COSCO Shipping ha evidenziato che il terminal ungherese è collocato in una posizione strategica all'incrocio fra i principali corridoi logistici est, ovest, sud e nord del continente europeo ed è un importante snodo del sistema di trasporto nell'Europa centrale ed orientale nell'ambito del Corridoio Mediterraneo e del Corridoio Orientale/Mediterraneo Orientale della rete transeuropea dei trasporti TEN-T.

COSCO Shipping ha specificato che contribuirà attivamente alla crescita dell'attività del terminal intermodale di Budapest incrementandone l'efficienza e promuovendo la creazione di un network di collegamenti ferroviari che connettano l'hub ungherese con i porti del Pireo, di Rijeka, di Koper, di Trieste, di Amburgo e con altri scali portuali europei.




PSA Genova Pra'
Salerno Container Terminal
Logistics Solution
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail