ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

7 dicembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 00:45 GMT+1



29 novembre 2019

Maersk annuncia i primi due servizi di linea che scaleranno il nuovo container terminal di Vado Ligure

Uno è il ME2 che attualmente approda a Genova. Il secondo è il servizio MMX che sinora scala a La Spezia

Ovviamente a Genova e Savona è molta alta l'attesa di conoscere come la compagnia danese Maersk Line, leader mondiale del trasporto marittimo containerizzato, distribuirà i propri servizi tra i porti del Mediterraneo settentrionale successivamente all'inaugurazione prevista il prossimo 12 dicembre di Vado Gateway, il container terminal del porto di Savona - Vado Ligure che sarà gestito APM Terminals, la filiale terminalista del gruppo Maersk che possiede il 50,1% del capitale di Vado Gateway, società partecipata al 40% dalla COSCO Shipping Ports del gruppo armatoriale cinese COSCO Shipping e al 9,9% dalla società portuale cinese Qingdao Port International Development Co.

Un'attesa che è comune anche ad altri porti italiani ed esteri, per le ripercussioni che l'apertura del nuovo terminal portuale potrà avere sulla configurazione della rete di servizi di linea nel Mediterraneo.

Una prima indicazione sulle intenzioni di Maersk è giunta oggi con la comunicazione che a partire dal prossimo febbraio la compagnia di navigazione dirotterà sul nuovo terminal vadese due servizi. Non si tratta di primari servizi operati dalle navi del gruppo danese sulle rotte est-ovest, ma ciò naturalmente non significa che la compagnia non riponga eccessiva fiducia sulle possibilità di Vado Gateway di diventare uno dei principali hub del mercato mediterraneo, quanto probabilmente che Maersk non voglia caricare d'eccessiva attività il nuovo terminal durante la sua fase di rodaggio.

Da febbraio inizieranno ad approdare al terminal di Vado le portacontainer del servizio Europe - Middle East (ME2), che collega il Mediterraneo con il Medio Oriente e l'India, e del servizio Med - Montreal Express (MMX), che collega il Mediterraneo con il Nord America.

Attualmente la rotazione del servizio ME2, nel quale sono impiegate sette navi da 7-8mila teu, scala i porti di Dammam, Al Jubayl, Abu Dhabi, Jebel Ali, Salalah, Jeddah, Port Said, Marsaxlokk, Tanger Med, Algeciras, Valencia, Fos e Genova. Vado Gateway ha reso noto che dal prossimo febbraio, dopo lo scalo al porto francese di Fos, il servizio toccherà settimanalmente il nuovo container terminal di Vado per poi proseguire verso lo scalo egiziano di Port Said. A perdere la toccata sarà quindi il porto di Genova.

L'attuale rotazione del servizio MMX, che impegna cinque portacontainer da 2.500 teu, effettua scali a La Spezia, Fos, Algeciras, Tanger Med, Montreal, Tanger Med. Vado Gateway ha specificato che da febbraio la linea MMX, che partirà sempre da Tangeri, farà poi rotta verso il porto di Salerno, recentemente cancellato dalla rotazione del servizio, prima di toccare il terminal di Vado Ligure per proseguire quindi per Fos-sur-Mer. A farne le spese sarà quindi il porto di La Spezia, mentre Salerno sarà reinserito nella rotazione.


Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail