ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

9 aprile 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 02:40 GMT+2



31 dicembre 2019

DIT (Bolloré - APM Terminals) lascia la gestione del container terminal di Douala

Da domani subentra la Régie du Terminal à Conteneurs (RTC), società appositamente costituita dalla Port Autonome de Douala

Questo pomeriggio la Douala International Terminal (DIT), la società partecipata dal gruppo francese Bolloré e dall'olandese APM Terminals del gruppo armatoriale danese A.P. Møller-Mærsk che gestisce il container terminal del porto di Douala-Bonaberi nell'ambito di un contratto di concessione sottoscritto il 28 giugno 2004 che scade oggi, dovrà cedere la gestione del terminal africano alla Régie du Terminal à Conteneurs (RTC), società appositamente costituita dall'Autorità Portuale di Douala lo scorso 6 dicembre.

La giustizia camerunese ha infatti annullato la procedura di individuazione di un operatore privato a cui assegnare la gestione del container terminal avviata dall'Autorità Portuale nel gennaio 2018, procedura che aveva visto l'esclusione della DIT dalla rosa di imprese candidate ad operare l'approdo portuale ( dell'11 gennaio 2019). A seguito di tale estromissione la Douala International Terminal si era rivolta al tribunale amministrativo di Douala ottenendo lo scorso 16 agosto la sospensione della procedura di assegnazione della gestione del container terminal, sentenza contro cui, 11 giorni dopo, l'Autorità Portuale aveva presentato un ricorso che era stato accolto consentendo all'ente di dichiarare dopo alcuni giorni la Terminal Investment Limited (TIL) del gruppo armatoriale Mediterranean Shipping Company (MSC) aggiudicatario provvisorio della gara. Tuttavia il governo camerunese aveva sollecitato Port Autonome de Douala a rinviare l'aggiudicazione della gara per attendere il pronunciamento del tribunale, che ha infine annullato la procedura di assegnazione del terminal ad un operatore privato. Da domani, quindi, il terminal passerà nelle mani della società pubblica RTC.

Se oggi Bolloré deve lasciare Douala, il network africano del gruppo francese si è però arricchito di una presenza nel porto di Port Said. Nei giorni scorsi, infatti, la filiale Bolloré Transport & Logistics, assieme alla Toyota Tsusho Corporation (TTC) e alla Nippon Yusen Kaisha (NYK), ha firmato con la Zone Économique du Canal de Suez il contratto di concessione per la gestione di un terminal per rotabili nel porto egiziano. L'accordo prevede un investimento complessivo di 150 milioni di dollari per l'acquisizione di attrezzature e lo sviluppo di infrastrutture al fine di assicurare al terminal una capacità di traffico annua di 800mila veicoli.

Evergreen Line
csteinweg

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail