ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

2 aprile 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 21:23 GMT+2



3 febbraio 2020

Accordo Olanda - Germania affinché sulla loro tratta del Corridoio Reno-Alpi le attività di trasporto siano alimentate ad idrogeno

L'obiettivo è che dal 2024 10-15 navi fluviali cisterna possano operare sul Reno con propulsione ad idrogeno

L'Olanda e il Land tedesco della Renania Settentrionale-Vestfalia hanno sottoscritto una dichiarazione d'intenti con lo scopo di assicurare che le attività di trasporto sulla tratta che attraversa i rispettivi territori che fa parte del Corridoio Reno-Alpi, uno dei nove corridoi della rete transeuropea dei trasporti TEN-T che prevede il potenziamento dei sistemi di trasporto sull'asse Rotterdam-Genova, vengano realizzate avvalendosi dell'idrogeno quale combustibile.

L'iniziativa, a cui l'Olanda ha aderito con la firma dei rappresentanti delle Province dell'Olanda Meridionale e della Gheldria e del Ministero delle Infrastrutture e della gestione delle acque, è denominata RH₂INE (Rhine Hydrogen Integration Network of Excellence) e si incentrerà inizialmente sulla realizzazione di siti di produzione di idrogeno lungo il corso del fiume Reno tra Rotterdam e Colonia affinché dal 2024 tra dieci a 15 navi fluviali cisterna possano operare con propulsione alimentata ad idrogeno. L'iniziativa include il progetto Hy3 incentrato sulla generazione di idrogeno verde da parte di turbine eoliche offshore, che prevede il completamento di uno studio di fattibilità entro la fine di quest'anno.

La dichiarazione d'intenti è stata firmata mercoledì scorso ad Arnhem, in Olanda, in occasione della Combined Energy Conference. Oltre all'Olanda e al Land della Renania Settentrionale-Vestfalia, hanno sottoscritto l'iniziativa le Autorità Portuali di Rotterdam e di Duisburg e le aziende RhineCargo, BCTN, EICB, Nouryon, Covestro, Air Products, Future Proof Shipping, HTS Group, NPRC, AirLiquide e Koedood. L'iniziativa RH₂INE è aperta ad ulteriori adesioni, in particolare agli operatori che fanno parte della catena di produzione e distribuzione dell'idrogeno. Il progetto sarà presentato all'Unione Europea al fine di ottenere fondi per portare avanti ulteriori ricerche.

«Riteniamo - ha commentato il vice governatore dell'Olanda Meridionale, Floor Vermeulen - che il trasporto fluviale lungo il Reno offra una grande opportunità per introdurre con successo l'idrogeno verde quale combustibile valido per l'intero settore del trasporto marittimo. Ovviamente tutte le parti coinvolte guarderanno a questo scenario da prospettive differenti date le loro diverse realtà, visioni ed esperienze. Ciascuna porrà molta attenzione alle altre parti che vanno a comporre questo grande puzzle e ciò è importante al fine di creare un obiettivo comune per questa iniziativa».

«L'idrogeno - ha sottolineato il ministro dell'Economia e dell'energia della Renania Settentrionale-Vestfalia, Andreas Pinkwart - darà un importante contributo ad una maggiore competitività e alla salvaguardia dell'ambiente nel settore industriale. Questa è la chiave per un'economia sostanzialmente neutrale rispetto ai gas serra e si svilupperà in una fonte di energia scambiata a livello globale».


PSA Genova Pra'
csteinweg

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail