ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

20 febbraio 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 01:02 GMT+1



12 febbraio 2020

La Westerdam trova un porto di sbarco, mentre salgono a 174 i passeggeri della Diamond Princess affetti da coronavirus

L'unità della Holland America Line approderà domani in Cambogia

Se la Westerdam ha finalmente trovato una nazione disposta a farla approdare in uno dei propri porti, i nuovi numerosi casi di passeggeri della Diamond Princess che sono risultati positivi ai controlli per individuare le persone presenti a bordo che sono state infettate dal coronavirus evidenziano quanto questo contagio possa diffondersi a macchia d'olio in un ambiente circoscritto come quello di una nave da crociera, tipologia di navi che tra l'altro già in passato ha dovuto far fronte al diffondersi a bordo di epidemie come quella del norovius.

La Westerdam, con a bordo 1.455 passeggeri e 802 membri dell'equipaggio, era partita il primo febbraio scorso dal porto thailandese di Laem Chabang e da allora è in mare perché diverse nazioni hanno vietato alla nave di entrare nei propri porti perché temevano che a bordo ci potessero essere passeggeri affetti da coronavirus, infezione a bordo che la compagnia crocieristica Holland America Line ha però ripetutamente e recisamente smentito. Ora la nave è diretta al porto di Sihanoukville dove approderà domani alle 7:00 ora locale grazie all'autorizzazione all'attracco concessa dal governo cambogiano.

La Holland America Line ha annunciato che la Westerdam resterà in porto per diversi giorni e i passeggeri potranno scendere a terra, per essere trasferiti con voli charter a Phnom Penh da dove potranno imbarcarsi sui voli che li riporteranno a casa. La compagnia crocieristica ha reso noto che organizzerà e pagherà tutti i voli verso casa, oltre al già comunicato rimborso completo della crociera e all'assegnazione ai passeggeri di un credito pari al valore della crociera rimborsata e valido per l'effettuazione di una futura crociera. Inoltre Holland America Line ha ribadito che tutti i passeggeri sono in buona salute e che a bordo non ci sono casi noti o sospetti di coronavirus né ci sono mai stati.

Se la peripezia della Westerdam si sta per concludere felicemente, quella della Diamond Princess è tutt'altro che finita, anzi si è aggravata. Il ministero giapponese della Salute ha reso noto che sulla nave, che è in quarantena in mare a Yokohama, sono risultati positivi ben 39 dei 53 passeggeri che nelle ultime ore sono stati sottoposti ad accertamenti clinici. È pertanto salito a 174 il numero dei passeggeri risultati positivi al contagio sui 492 complessivamente sottoposti ai controlli. Ricordiamo che prima che alcune decine di passeggeri fossero sbarcati dalla nave per essere trasferiti in istituti medici giapponesi a bordo c'erano 2.666 passeggeri e 1.045 membri dell'equipaggio.

PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail