ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

10 aprile 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 21:00 GMT+2



3 marzo 2020

Assarmatori sollecita una serie di misure per minimizzare l'impatto del coronavirus sul cluster marittimo

Tra queste, la richiesta della sospensione della tassa di ancoraggio

In occasione della presentazione di questo pomeriggio a Roma, alla Farnesina, del Piano Straordinario 2020 per la Promozione del Made in Italy e per l'Attrazione degli Investimenti, il presidente dell'l'associazione armatoriale italiana Assarmatori, Stefano Messina, ha illustrato nel dettaglio la situazione di crisi che sta attraversando il cluster marittimo a causa dell'emergenza coronavirus ed ha proposto diverse iniziative per minimizzare l'impatto negativo sul settore.

Tra queste, Messina ha menzionato l'immediato avvio di una chiara e puntuale azione anche per vie diplomatiche nei confronti di tutti i Paesi che stanno adottando misure che danneggiano l'industria, il turismo e l'occupazione italiana, e contemporaneamente l'adozione di misure di contenimento dei danni all'economia che consentano di difendere i volumi di traffico nei porti italiani. Fra queste ultime c'è la richiesta della sospensione della cosiddetta tassa di ancoraggio e dell'eventuale sovrattassa per le merci in coperta, tributi che vengono pagati in ragione della stazza della nave e non in rapporto al carico trasportato.

Inoltre Assarmatori sollecita una moratoria sulla tassa imbarco e sbarco sulle merci e sui canoni di concessione. Per quanto riguarda i passeggeri via mare, secondo l'associazione è indispensabile che ci sia un'unica regia, che fissi inequivocabilmente che i controlli debbano avvenire nel porto di partenza, non in quello di arrivo, e stabilire un protocollo unitario a livello istituzionale.

In conclusione il presidente di Assarmatori ha manifestato gratitudine a nome di tutto il comparto del trasporto marittimo, alle ambasciate italiane nel mondo, alla Cdp, alla Sace, alla Simest e all'Ice «per - ha spiegato Messina - il grande lavoro che stanno svolgendo, anche durante questa emergenza, per sostenere il Made in Italy nel mondo e con esso tutto l'export italiano».

Evergreen Line
csteinweg

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail