ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

5 aprile 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 05:56 GMT+2



6 marzo 2020

Nel 2019 la consistenza della flotta mondiale di container cisterna è cresciuta del +7,9%

La produzione di contenitori è diminuita del -8,5%

Nel 2019 la consistenza della flotta mondiale di container cisterna è cresciuta del +7,9% attestandosi a 652.350 unità al primo gennaio scorso rispetto a 604.700 al primo gennaio 2019. Lo rivela l'ultimo rapporto annuale su questo segmento dell'industria dei container dell'International Tank Container Organization (ITCO), l'associazione che rappresenta operatori e produttori del settore.

Il documento specifica che lo scorso anno la produzione di tank container è ammontata a 54.650 unità, in calo del -8,5% sul 2018, produzione che a livello mondiale è concentrata in Cina, con il solo Sud Africa ad essere la sola altra nazione ad avere una significativa produzione di container cisterna. Nel 2019 i principali produttori sono stati le cinesi CIMC (27.000 container) e Nantong Tank Containers (8.500 container), la sudafricana Welfit Oddy (5.150) e le cinesi Singamas (3.500) e JJAP (3.310).

Complessivamente la consistenza di 652.350 container della flotta al primo gennaio 2020 risulta costituita da 418.500 contenitori cisterna degli operatori del settore (proprietari e noleggiatori) (+9,6%), da 45.840 container inattivi (+7,1%) e da 188.010 container operati da aziende dei comparti chimico e alimentare e da altri operatori tra cui compagnie di navigazione, organizzazioni militari, società ferroviarie e petrolifere e industrie minerarie (+4,4%).

I primi dieci operatori di questo settore dell'industria dei container dominano il mercato detenendo una flotta di 235.019 contenitori (+1,5%), pari a più del 56% del totale. Leader del comparto è la britannica Stolt Tank con 45.500 container seguita dalla tedesca Hoyer Group con 34.700 e dalla sino-olandese Newport/Sinochem con 32.000.

Le prime dieci aziende che operano nel segmento del noleggio di contenitori cisterna dispongono di una flotta di 242.984 unità, pari al 79,5% circa della flotta a noleggio. I soli primi tre operatori gestiscono un totale di 154.500 container, di cui 64.000 da parte della statunitense EXSIF Worldwide, 48.500 della francese Eurotainer e 42.000 della singaporiana Seaco Global.

«Se nel 2019 l'aumento della produzione di container cisterna è stato inferiore rispetto all'anno precedente - ha commentato il presidente della ITCO, Reg Lee - il mercato ha continuato ad espandersi grazie principalmente al successo della prosecuzione della conversione ai container cisterna di alcune tipologie di carichi precedentemente spediti in fusti oppure trasportati da navi chimichiere. Inoltre la Cina ha continuato a registrare una significativa crescita nell'uso di container cisterna per il trasporto interno di liquidi sfusi e nel contempo le attività interasiatiche, in particolare nel sud-est asiatico, hanno continuato a svilupparsi notevolmente».

Lee ha reso noto che «nel 2019 la maggior parte di nuovi container è stata acquistata da società di noleggio principalmente per soddisfare le richieste degli operatori di container cisterna. Man mano che c'è stata maggiore disponibilità di tank container da parte delle società di noleggio - ha precisato il presidente dell'ITCO - il settore ha assistito alla crescita del numero di third e fourth party logistic servic provider che sono entrati nel mercato. Sovente queste aziende hanno poche o alcuna infrastruttura accreditata atta a supportare la loro crescente flotta di container cisterna, che possiamo presumere abbiano preso a causa delle modiche tariffe di noleggio offerte e per un periodo di noleggio più breve».




PSA Genova Pra' Logistics Solution csteinweg

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail