ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

4 aprile 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 00:24 GMT+2



13 marzo 2020

Quest'anno il volume mondiale di trasporto marittimo containerizzato potrebbe calare del 10% a causa del coronavirus

Sea-Intelligence avverte che le difficoltà potrebbero riverberarsi nel lungo termine

Secondo la danese Sea-Intelligence, società che si occupa di analizzare l'evoluzione del traffico marittimo di container, l'epidemia di COVID-19 potrebbe avere un impatto sull'industria dello shipping containerizzato analogo a quello della crisi finanziaria del 2009 e ciò, ha specificato Sea-Intelligence, significa una potenziale perdita annua del 10% dei volumi di carichi in container, pari a 17 milioni di teu a livello globale.

Per la società, tuttavia, il vero problema di fondo è l'impatto che ciò avrà a lungo termine nel 2020 e forse oltre, e non solo sul calo dei consumi, ma innanzitutto anche sulla propensione delle aziende ad ordinare merci nonché sulla loro capacità di farlo, dato che - ha rilevato Sea-Intelligence - si sta assistendo pure alla comparsa di un possibile problema di liquidità finanziaria, un contesto - ha evidenziato la società - che presenta anche il realistico rischio di possibili casi di fallimento.

Per Sea-Intelligence ci sono tuttavia anche due elementi positivi che possono attenuare l'impatto negativo dell'epidemia sulle compagnie di navigazione containerizzate: il primo è il crollo del prezzo del petrolio che - ha osservato la società - di fatto si traduce nel breve termine in un'iniezione di contante nelle casse delle compagnie che due mesi fa hanno definito soprannoli basati sul prezzo del petrolio di allora e che ora pagano gli attuali inferiori prezzi del petrolio; il secondo è la disciplina che le compagnie hanno dimostrato di avere nel cancellare partenze o interi servizi di linea e nell'evitare di ridurre i noli per riempire le navi. Ciò - ha rilevavato Sea-Intellingence - significa che fino ad ora i noli sono stati relativamente stabili nonostante l'impatto del coronavirus e che potrebbero esserlo anche prossimamente se si attuerà un nuovo ciclo di cancellazioni di partenze o servizi.

Sea-Intellingence ha avvertito inoltre che problemi potrebbero verificarsi anche quando l'emergenza sarà rientrata, in quanto il settore dovrà essere preparato a confrontarsi con una fase di deciso rimbalzo in cui si registrerà ad una temporanea carenza di capacità di stiva e a vertiginosi rincari dei noli.


PSA Genova Pra'
csteinweg

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail