ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

5 aprile 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 05:28 GMT+2



20 marzo 2020

Un deciso calo dei costi consente alla compagnia di navigazione ZIM di chiudere l'ultimo trimestre del 2019 in attivo

Calo dei ricavi, dei volumi containerizzati trasportati e dei noli

Nell'ultimo trimestre dello scorso anno la flotta di portacontainer della compagnia di navigazione israeliana ZIM hanno trasportato carichi containerizzati pari a 698mila teu, con una diminuzione del -2,2% sullo stesso periodo del 2018. Il nolo medio per container trasportato è risultato pari a 1.017 dollari/teu, con una flessione del -2,7% sul periodo ottobre-dicembre del 2018. La riduzione di volumi containerizzati trasportati e delle tariffe di trasporto ha prodotto una contrazione del -3,0% dei ricavi che si sono attestati a 827,3 milioni di dollari rispetto a 852,6 milioni di dollari nel quarto trimestre del 2018. Decisamente più accentuata la riduzione dei costi che sono ammontati a 685,6 milioni di dollari (-11,7%), abbassamento che è stato generato principalmente dal decremento del -28,6% delle spese per l'acquisto del combustibile che sono scese di 37,6 milioni di dollari, del -15,7% delle spese per l'acquisto di slot di carico e del noleggio di navi e dei container scese di 24,9 milioni, del -21,1% delle spese portuali scese di 12,5 milioni e del -3,1% delle spese per la movimentazione dei carichi che sono calate di 11,1 milioni di dollari. L'EBITDA ha segnato un incremento del +163,1% salendo a 114,7 milioni di dollari. L'utile operativo è stato di 44,6 milioni di dollari rispetto ad un risultato operativo di segno negativo per -23,8 milioni di dollari nell'ultimo trimestre del 2018. ZIM ha chiuso il quarto trimestre del 2019 con un utile netto di 1,2 milioni di dollari rispetto ad una perdita netta di -46,0 milioni di dollari nel corrispondente periodo dell'anno precedente.

Nell'intero 2019 la flotta della compagnia ha trasportato carichi containerizzati per un totale di 2,82 milioni di teu, con una diminuzione del -3,2% sull'anno precedente. Il nolo medio per contenitore trasportato è risultato pari a 1.009 dollari/teu (+3,7%). Lo scorso anno i ricavi della ZIM sono ammontati a 3,30 miliardi di dollari (+1,6%). I costi sono scesi del -6,3% a 2,81 miliardi grazie a riduzioni del -27,9% delle spese per l'acquisto del bunker che sono scese di 149,7 milioni di dollari, del -26,8% delle spese portuali scese di 73,4 milioni e del -6,6% delle spese delle commissioni d'agenzia scese di 10,6 milioni, diminuzioni che sono state parzialmente controbilanciate dall'aumento del +3,0% delle spese per la movimentazione dei carichi che sono aumentate di 42,0 milioni di dollari e del +2,8% delle spese per l'acquisto di slot e per il noleggio di navi e container salite di 14,7 milioni. L'EBITDA ha totalizzato 399,7 milioni di dollari (+216,5%) e l'utile operativo 153,0 milioni di dollari rispetto ad un risultato operativo di segno negativo per -28,6 milioni di dollari nel 2018. ZIM ha archiviato il 2019 con una perdita netta di -13,0 milioni di dollari rispetto ad una perdita netta di -119,9 milioni di dollari nell'esercizio annuale precedente.




PSA Genova Pra' Logistics Solution csteinweg

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail