ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

8 aprile 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 18:22 GMT+2



26 marzo 2020

Interferry sollecita i governi affinché sostengano le compagnie di traghetti gravemente colpite dall'emergenza coronavirus

Chiesta l'inclusione del settore nei pacchetti di aiuti finanziari alle aziende colpite dalla crisi

Interferry, l'associazione internazionale che rappresenta le compagnie di navigazione che operano servizi traghetto, ha evidenziato la necessità che i governi di tutto il mondo sostengano finanziariamente le società armatoriali del settore per compensare le insostenibili perdite, nell'ordine dei miliardi di dollari, che registreranno a causa del dilagare della pandemia di Covid-19, società - ha ricordato l'associazione - che in questo momento di emergenza devono comunque continuare ad operare servizi marittimi essenziali.

Interferry ha quindi esortato le autorità governative ad includere il settore dei traghetti nei pacchetti di aiuti finanziari per sostenere le aziende colpite dalla crisi. «Questo sostegno - ha spiegato l'associazione - sarà cruciale affinché gli operatori di traghetti possano continuare a svolgere attività essenziali per le comunità che servono in questo periodo senza precedenti e per assicurare che infrastrutture chiave e personale siano disponibili una volta che l'economia globale inizierà a riprendersi».

Nello specifico, l'associazione ha chiesto che i governi forniscano un sostegno finanziario diretto alle compagnie di navigazione per compensarle delle entrate perse o drasticamente calate, che eroghino prestiti senza interessi, che introducano sgravi fiscali relativamente alle imposte sul lavoro e ad altre tasse governative e, infine, che esonerino dal pagamento delle tasse portuali fisse.

Ricordando che annualmente l'industria dei traghetti trasporta oltre due miliardi di passeggeri, traffico che è pari a quello del settore aereo, nonché 250 milioni di autovetture al seguito dei passeggeri e 40 milioni di camion e rimorchi, Interferry ha evidenziato che in tutto il mondo, le restrizioni ai viaggi introdotte per contenere la pandemia di Covid-19 hanno ridotto significativamente il numero di passeggeri trasportati e in molte località sono stati sospesi completamente i servizi dei traghetti per il trasporto dei passeggeri. Inoltre l'associazione ha sottolineato che, ciononostante, molte compagnie del settore continuano a fornire servizi di trasporto merci anche se non sono più in grado di trasportare passeggeri o auto al seguito dei passeggeri.

«Gli operatori di traghetti - ha affermato l'amministratore delegato di Interferry, Mike Corrigan - sono consci del ruolo essenziale che svolgono nel mantenere aperti i canali della catena di approvvigionamento. Queste compagnie continuano a fornire un servizio essenziale, pur consce che stanno sostenendo crescenti perdite finanziarie che sono insostenibili nel lungo termine. Gli operatori - ha precisato Corrigan - segnalano un calo tra il 75% e il 100% del traffico passeggeri e una riduzione del traffico veicolare di oltre il 50%».

Rivolgendo questo appello ai governi, Corrigan ha specificato che Interferry auspica che vengano anche riconosciuti «gli straordinari sforzi e sacrifici che gli equipaggi dei traghetti stanno facendo in tutto il mondo per garantire la costante consegna di beni vitali. Con le famiglie a casa di cui preoccuparsi e la crisi del Covid-19 di cui ancora non si vede la fine - ha evidenziato - gli equipaggi dei traghetti si presentano ogni giorno al lavoro per assicurare che le navi possano navigare e che le merci vengano consegnate».

Evergreen Line
csteinweg

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail