ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

29 maggio 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 13:11 GMT+2



6 maggio 2020

A marzo il traffico delle merci nei porti spagnoli è diminuito del -7,9%

I passeggeri sono calati del -58,6%

Nel primo trimestre del 2020 il traffico delle merci nei porto spagnoli è diminuito del -4,7% essendo ammontato a 133,3 milioni di tonnellate rispetto a 139,9 milioni di tonnellate nei primi tre mesi del 2020. L'agenzia governativa iberica Puertos del Estado ha attribuito la flessione al primo impatto sull'attività degli scali portuali della pandemia di Covid-19. Se ciò risulta più evidente nel segmento delle merci varie, che ha registrato una sensibile contrazione dei volumi movimentati incentrata nello scorso mese di marzo, il trend di calo nel settore delle rinfuse risulta invece in atto relativamente ai carichi secchi dal marzo 2019 e per quelli liquidi dal novembre scorso a causa di dinamiche dei mercati di riferimento non provocate, se non in minima parte nel periodo, dalla crisi sanitaria globale.

Nei primi tre mesi di quest'anno le merci varie movimentate dai porti spagnoli hanno totalizzato 65,3 milioni di tonnellate (-2,5%), di cui 46,5 milioni di tonnellate di merci containerizzate (-2,6%) realizzate con una movimentazione di contenitori pari a 4.140.565 teu (-3,7%) inclusi 2.230.978 teu in trasbordo (-4,7%) e 18,8 milioni di tonnellate di merci convenzionali (-2,1%).

Nel solo mese di marzo del 2020, su un totale di 44,5 milioni di tonnellate movimentate dagli scali portuali spagnoli (-7,9% sul marzo 2019), le sole merci varie sono state 22,0 milioni di tonnellate (-7,8%), di cui 15,7 milioni di tonnellate di carichi in container (-6,4%) con una movimentazione di contenitori pari a 1.347.501 teu (-8,2%) inclusi 705.782 teu in trasbordo (-12,3%) e 6,3 milioni di tonnellate di merci convenzionali (-11,2%).

Nel primo trimestre di quest'anno le rinfuse liquide si sono attestate a 45,2 milioni di tonnellate (-0,3%), di cui 15,0 milioni di tonnellate nel solo mese di marzo (-5,8%). Nel trimestre la lieve flessione è stata determinata dalla diminuzione del -12,1% del petrolio grezzo che è stata compensata dagli aumenti dei volumi di gas naturale (+53,6%), asfalto (+38,3%) e biocombustibili (+17,5%).

Nei primi tre mesi del 2020 le rinfuse solide sono state pari a 20,0 milioni di tonnellate (-18,1%), di cui 6,5 milioni di tonnellate nel solo mese di marzo (-11,7%). Nel trimestre i volumi di carichi che hanno segnato la diminuzione più accentuata sono stati il minerale di ferro (-41,6%), i mangimi e foraggi (-38,0%), il carbone e il coke (-36,8%) e i prodotti siderurgici (-26,2%).

Molto più accentuato, invece, l'impatto della pandemia sul traffico dei passeggeri movimentato dai porti spagnoli, effetto negativo evidenziatosi essenzialmente nel mese di marzo a causa delle misure di limitazione alla mobilità assunte dal governo di Madrid che hanno iniziato a ridurre fortemente l'attività del settore. Nel primo trimestre del 2020 i passeggeri sono stati complessivamente quasi 5,0 milioni, con una diminuzione del -18,0% sul corrispondente periodo dello scorso anno, di cui 3,7 milioni di passeggeri dei traghetti (-13,8%) e 1,3 milioni di crocieristi (-28,1%). Nel solo mese di marzo di quest'anno i passeggeri sono stati 957mila, con una riduzione del -58,6% sul marzo 2019, di cui 740mila passeggeri dei traghetti (-53,9%) e 217mila crocieristi (-69,4%).




csteinweg Salerno Container Terminal

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail