ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

3 giugno 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 11:35 GMT+2



7 maggio 2020

Nuovi locali nel porto di Ravenna per i controlli sanitari sulle merci

Sono stati messi a disposizione gratuitamente dell'USMAF e del PCF da SAPIR e TCR

L'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centro settentrionale ha sottoscritto con la direzione della Prevenzione sanitaria e la direzione generale Sanità animale e farmaci veterinari del Ministero della Salute un contratto di comodato con il quale nel porto di Ravenna sono messi a disposizione dell'USMAF (Ufficio di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera) e del PCF (Posto di Controllo Frontaliero) nuovi locali destinati all'attività di prelievo campioni, laboratori, uffici e deposito. I nuovi locali sono stati realizzati dall'AdSP su spazi messi a disposizione gratuitamente da SAPIR e TCR.

L'ente portuale ha specificato che si tratta del un primo passo del progetto cui sta lavorando da tempo per concentrare in un'unica area tutti i servizi che sono chiamati ad operare nel momento in cui arriva una nave, non solo servizi igienico-sanitari ma anche dogane ed autorità di pubblica sicurezza, per favorire una più immediata e coordinata azione di vigilanza sulle merci tesa ad evitare il rischio di importazione di prodotti non conformi alla legislazione europea. «L'obiettivo a cui dobbiamo lavorare - ha spiegato il presidente dell'AdSP, Daniele Rossi - è l'unificazione degli spazi fisici nei quali servizi sanitari, dogane ed autorità di pubblica sicurezza possano svolgere con sempre maggiore efficienza la loro attività di vigilanza e controllo perché solo in questo modo il nostro porto potrà restare competitivo».

csteinweg
Salerno Container Terminal

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail