ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

5 luglio 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 18:33 GMT+2



22 giugno 2020

ANCIP, perplessità e timore per il clima che si sta creando nel mondo della portualità italiana

In un momento di crisi gravissima, quando si cerca di uscire dalle difficoltà - denuncia l'associazione - non poter gestire la cosa pubblica con energia e prontezza è letale

L'Associazione Nazionale Compagnie Imprese Portuali ha espresso «forte perplessità e timore per il clima che si sta creando nel mondo della portualità italiana». In una nota l'ANCIP ha spiegato che l'associazione, «da sempre in primo piano nel criticare e stigmatizzare il comportamento di quei presidenti e di quei funzionari che non applicano le normative che riguardano il lavoro nei porti e di quanti non intervengono a sanzionare e reprimere atteggiamenti che violano palesemente le leggi» oggi assiste «ad una serie di iniziative e decisioni che non riusciamo a comprendere».

Riferendosi alla recente decadenza di Zeno D'Agostino dalla carica di presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale decisa dall'Autorità Nazionale Anticorruzione ( del 5 giugno 2020), l'ANCIP ha specificato che «l'applicazione pedissequa ed acritica di normative già di per sé contraddittorie e di difficile interpretazione ha penalizzato il porto di Trieste provocando la reazione di tutta la portualità e di tutta la città».

«A Venezia - ha rilevato inoltre l'ANCIP relativamente alla recente bocciatura del bilancio consuntivo dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale ( del 18 giugno 2020) - si assiste all'ennesimo tentativo di bloccare l'attività di una Autorità che sta lavorando per la salvaguardia del porto e dei suoi operatori. La mancata approvazione del bilancio per motivi che al momento appaiono pretestuosi e strumentali - ha osservato l'ANCIP - è la dimostrazione dei danni che una comunità può subire quando la discussione che dovrebbe essere apolitica e tecnica si trasforma in ostruzione e porta nelle attività economiche quotidiane i veti e gli sgambetti spesso a fini elettorali».

«Quando il risultato di un'azione volta a paralizzare e a demolire indebolisce tutto il sistema - conclude la nota dell'Associazione Nazionale Compagnie Imprese Portuali - il danno è collettivo e grave. In un momento di crisi gravissima, quando si cerca di uscire dalle difficoltà, non poter gestire la cosa pubblica con energia e prontezza è letale».

PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail