ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

21 aprile 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 04:05 GMT+2



11 marzo 2021

Nel 2020 D'Amico International Shipping è tornata all'utile

Contrazione delle performance nell'ultimo trimestre

Dopo quattro esercizio annuali consecutivi archiviati in perdita, nel 2020 la compagnia armatrice D'Amico International Shipping (DIS) che opera nel segmento delle product tanker è tornata all'utile grazie principalmente alle performance conseguite nella prima metà dell'anno. Nel 2020 i ricavi sono ammontati 316,3 milioni di dollari, con una diminuzione del -10,5% sull'anno precedente, di cui 257,8 milioni di ricavi base time charter (-0,2%). EBITDA ed EBIT si sono attestati rispettivamente a 127,3 milioni di dollari (+22,1%) e 55,5 milioni di dollari (+269,5%). Il 2020 è stato chiuso con un utile netto di 15,6 milioni rispetto ad una perdita netta di -27,5 milioni di dollari nell'esercizio precedente.

«Il 2020 - ha commentato il presidente e amministratore delegato di d'Amico International Shipping, Paolo d'Amico - è stato per il settore delle navi cisterna un anno caratterizzato da un'estrema volatilità. Nel corso della prima metà dell'anno, i noli hanno raggiunto livelli record, a seguito del crollo della domanda di petrolio causata dal Covid-19, unita ad un aumento della produzione da parte principalmente dell'Arabia Saudita e della Russia. Questo ha generato una curva dei prezzi futuri del petrolio in “contango”, stimolando un incremento delle scorte mondiali della materia prima. Lo stoccaggio di petrolio a terra ha raggiungo rapidamente la piena capacità e quantità sempre maggiori di crudo e raffinati hanno cominciato ad essere stoccati a bordo di petroliere, riducendo bruscamente l'offerta di tonnellaggio e provocando un forte balzo dei noli marittimi. A seguito però dei forti tagli alla produzione da parte dell'Opec, entrati in vigore da maggio, i noli spot delle petroliere hanno subito una brusca correzione, dovendo il mercato assorbire l'eccesso di stoccaggio creatosi nei mesi precedenti, con una graduale riduzione delle scorte di petrolio a bordo delle navi».

Nel solo quarto trimestre del 2020 i ricavi della DIS hanno totalizzato 66,6 milioni di dollari, con un calo del -28,4% sullo stesso periodo del 2019, di cui 53,6 milioni di ricavi base time charter (-25,7%). L'EBITDA è stato di 23,8 milioni (-31,7%), l'utile operativo di 9,7 milioni (-32,2%) e l'utile netto di 1,1 milioni di dollari (-76,8%).


PSA Genova Pra

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail