ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 aprile 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 18:01 GMT+2



15 marzo 2021

Nel quarto trimestre dello scorso anno CMA CGM ha registrato performance finanziarie record

Picco trimestrale storico dei volumi containerizzati trasportati dalla flotta

Nel 2020 il gruppo armatoriale francese CMA CGM ha registrato risultati finanziari record grazie a performance mai raggiunte in precedenza nella seconda metà dell'anno, e in particolare nell'ultimo trimestre. Quest'ultimo periodo è stato archiviato con ricavi record pari a 9,16 miliardi di dollari, con un forte incremento del +21,9% sul periodo ottobre-dicembre del 2019, di cui 7,09 miliardi generate dalle attività di trasporto marittimo containerizzato (+25,8%) e 2,11 miliardi dalle altre attività logistiche (+10,8%). Assai più contenuto l'aumento dei costi operativi attestatisi a 6,93 miliardi di dollari (+6,6%), inclusi 1,78 miliardi di oneri relativi alle attività terminalistiche e di movimentazione dei carichi (+17,3%), 1,72 miliardi di oneri per le attività feeder e di trasporto terrestre (+0,7%), 1,15 miliardi di benefici per i dipendenti (+10,3%), 770,1 milioni di spese per i combustibili (-5,1%), 402,8 milioni di tasse portuali e di transito (+14,0%), 326,9 milioni di spese per il noleggio e acquisto di slot (+5,9%) e 305,8 milioni di spese per i container e il loro riposizionamento (-7,1%). L'EBITDA di gruppo è ammontato a 2,23 miliardi di dollari (+119,9%), con un apporto di 2,01 miliardi dalle attività di trasporto marittimo containerizzato (+162,9%) e di 169,2 milioni dalle altre attività logistiche (-9,2%). L'utile operativo di gruppo è stato di 1,56 miliardi di dollari (+275,6%), con un contributo di 1,47 miliardi dallo shipping containerizzato (+539,2%) e di 38,7 milioni dalle altre attività logistiche (-55,6%). CMA CGM ha chiuso il quarto trimestre del 2020 con un utile netto di 1,01 miliardi di dollari rispetto ad una perdita netta di -117,6 milioni nell'esercizio annuale precedente.

Nell'ultimo trimestre dello scorso anno la flotta di portacontainer della compagnia francese ha trasportato volumi containerizzati record pari a 5,69 milioni di teu, con una progressione del +6,4%.

Nell'intero esercizio annuale 2020 i ricavi del gruppo sono stati pari a 31,44 miliardi di dollari, in crescita del +3,9% sul 2019, di cui 24,01 miliardi dalle attività di trasporto marittimo dei container (+5,5%) e 7,51 miliardi dalle altre attività logistiche (+0,6%). I costi operativi hanno totalizzato 23,34 miliardi di dollari (-4,4%), di cui 6,33 miliardi di oneri terminalistici e di movimentazione dei carichi (-0,9%), 6,19 miliardi di oneri per i trasporti feeder e terrestri (-5,9%), 4,13 miliardi di benefici per i dipendenti (+1,7%), 3,07 miliardi di spese per i combustibili (-11,0%), 1,46 miliardi di spese in tasse portuali e di transito (+0,4%), 1,26 miliardi di spese per il noleggio e acquisto di slot (-9,1%) e 1,16 miliardi di spese in contenitori e nel loro riposizionamento (-18,6%). L'EBITDA di gruppo è stato di 6,11 miliardi (+62,5%), inclusi 5,23 miliardi dallo shipping containerizzato (+81,2%) e 661,5 milioni dalle altre attività logistiche (+3,4%). All'utile operativo di gruppo di 3,55 miliardi di dollari (+176,4%) lo shipping containerizzato ha contribuito con 3,10 miliardi (+253,6%) e le altre attività logistiche con 149,5 milioni (-7,4%). CMA CGM ha concluso il 2020 con un utile netto di 1,78 miliardi di dollari rispetto ad una perdita netta di -221,6 milioni nel 2019.

Lo scorso anno la flotta del gruppo ha trasportato carichi containerizzati pari a quasi 21,0 milioni di teu (-2,7%).




PSA Genova Pra

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail