ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 aprile 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 21:02 GMT+2



18 marzo 2021

Nel quarto trimestre del 2020 l'utile netto di Hapag-Lloyd è cresciuto del +415,6%

Il risultato relativo all'intero esercizio annuale è ammontato a 935 milioni di euro (+150,5%)

Hapag-Lloyd ha confermato oggi le performance finanziarie e operative record conseguite nel quarto trimestre del 2020 che la compagnia di navigazione tedesca aveva annunciato in termini previsionali alla fine di gennaio ( del 27 gennaio 2021). Nel periodo trimestrale i ricavi sono ammontati a 3,41 miliardi di euro, in crescita del +9,1% sul trimestre ottobre-dicembre del 2019. EBITDA ed EBIT sono stati pari rispettivamente a 883 milioni di euro (+85,9%) e 457 milioni di euro (+170,4%). L'utile netto ha registrato un incremento del +415,6% avendo totalizzato 397 milioni di euro.

Dei 3,41 miliardi di euro di ricavi, 682,9 milioni sono stati generati dai trasporti della flotta realizzati sulle rotte transpacifiche (+19,9%) sulle quali le portacontainer della compagnia hanno trasportato volumi di carichi containerizzati pari a 483mila teu (-1,2%) sui 3,14 milioni di teu complessivamente trasportati nell'ultimo trimestre del 2020 (+3,8%). I ricavi prodotti nell'ultimo trimestre dello scorso anno dai servizi con l'America Latina sono stati pari a 749,8 milioni di euro (+0,2%), linee che hanno trasportato carichi pari a 789mila teu (+8,8%). I servizi con il Far East hanno generato ricavi pari a 545,6 milioni di euro (+2,2%) con volumi trasportati pari a 642mila teu (+15,5%). Le navi impiegate nei servizi transatlantici hanno prodotto ricavi pari a 527,7 milioni di dollari (-16,5%) trasportando carichi in container pari a 468mila teu (-4,1%). Il volume d'affari realizzato dai servizi con il Medio Oriente è stato di 293,7 milioni di euro (+22,8%) e i volumi trasportati sono stati pari a 395mila teu (+9,4%). I servizi marittimi con l'Europa, il Mediterraneo, l'Africa e l'Oceania hanno totalizzato ricavi pari a 159,3 milioni di euro (-0,9%) con volumi trasportati pari a 172mila teu (+0,6%). I servizi intra-asiatici hanno generato ricavi pari a 116,9 milioni di euro (+2,8%) con volumi trasportati pari a 192mila teu (-17,9%).

Nell'intero 2020, anno in cui la flotta della compagnia ha trasportato volumi containerizzati pari a 11,8 milioni di teu, con un calo del -1,6% sul 2019, i ricavi del gruppo armatoriale si sono attestati a 12,77 miliardi di euro (+1,3%), l'EBITDA a 2,70 miliardi di euro (+36,0%), l'EBIT a 1,31 miliardi di euro (+62,1%) e l'utile netto a 935 milioni di euro (+150,5%).

Circa le prospettive per il 2021, l'amministratore delegato di Hapag-Lloyd, Rolf Habben Jansen, non si è sbilanciato affermando che la compagnia naviga a vista anche se l'anno è iniziato assai bene: «anche il 2021 - ha spiegato - sarà dominato dalla pandemia globale di coronavirus e presumibilmente le attuali strozzature della supply chain si ridurranno in modo significativo solo nel secondo semestre dell'anno. Grazie alla continua forte domanda di beni di consumo abbiamo iniziato il corrente anno finanziario molto positivamente. Tuttavia - ha concluso - per il momento perdurano i rischi connessi alla pandemia, anche se le campagne di vaccinazione in atto in tutto il mondo suggeriscono che si siano compiuti i primi passi verso la normalizzazione».


PSA Genova Pra

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail