ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

6 dicembre 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 10:32 GMT+1



21 ottobre 2021

ALIS esorta il governo a favorire anche il rinnovo della flotta camionistica italiana

Grimaldi: l'Italia ha il parco mezzi stradale più anziano d'Europa, secondo solo alla Grecia

L'Associazione Logistica dell'Intermodalità Sostenibile (ALIS) apprezza l'attenzione che il governo riserva al settore dei trasporti nell'ambito della programmazione dell'uso delle risorse del Piano di Ripresa e Resilienza, ma propone tuttavia alcuni correttivi affinché l'impiego dei fondi sia specificamente adattato al sistema italiano dei trasporti. Intervenendo ieri al consiglio direttivo dell'associazione ospitato da Würth Italia, il presidente di ALIS, Guido Grimaldi, ha manifestato apprezzamento per «l'impegno governativo nel trasporto marittimo e ferroviario, nei confronti dei quali, grazie alle risorse stanziate dal Fondo complementare al PNRR e come previsto nei recenti decreti firmati dal ministro Giovannini, sono stati stanziati 500 milioni per il rinnovo della flotta navale e 200 milioni per il rinnovo delle infrastrutture ferroviarie e del materiale rotabile. Allo stesso tempo - ha precisato Grimaldi - auspichiamo però interventi a favore del rinnovo delle flotte camionistiche al fine di risolvere il paradosso di un Paese fortemente orientato al green come l'Italia, che ha però il parco mezzi stradale più anziano d'Europa, secondo solo alla Grecia».

«Apprendiamo poi con piacere - ha aggiunto il presidente di ALIS - quanto sia ora compreso il valore dell'intermodalità e del trasporto sostenibile che ALIS porta avanti da sempre in quanto per noi rappresenta l'unica alternativa valida e più competitiva, anche se non la soluzione definitiva, per la conversione modale e l'effettiva riduzione delle emissioni inquinanti, dal momento che attualmente le nuove tecnologie non permettono - sia perché non ancora disponibili sia perché troppo care - di essere totalmente carbon-free. Un valore supportato concretamente dalle misure incentivanti Marebonus e Ferrobonus che, come previsto nei due decreti direttoriali del MIMS pubblicati in questi giorni, per il 2021 saranno ridefinite in maniera significativa con una dotazione praticamente raddoppiata, prevedendo infatti un importo complessivo pari a 45 milioni di euro per il Marebonus e 50 milioni di euro per il Ferrobonus e permettendo così di sottrarre ancora più camion dalle strade verso il mare e verso il ferro, con conseguenti benefici in termini di sicurezza stradale e di tutela ambientale. Un risultato importante per ALIS, che ha sempre portato avanti istanze per il riconoscimento dell'intermodalità, ma che oggi - ha concluso Grimaldi - rappresenta un primo passo e non un traguardo definitivo, poiché continuiamo a ritenere necessario che tali misure siano rese strutturali e siano aumentate a 100 milioni all'anno per ciascuna misura».

PSA Genova Pra

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail